All'associazione è stato conferito il secondo premio nazionale per la gestione dello spazio pubblico, nell'ambito della Biennale Spazio Pubblico 2013

16/09/17

Concerto "Arcopolis"

17 settembre dalle 18.00

L'orchestra giovanile d'archi interpreta brani dal '600 a oggi


​     






Grazie al silenzio che gode il giardino possono anche venire a suonare, senza bisogno dell'amplificazione, i ragazzi di Arcopolis (www.arcopolis.net), orchestra d'archi di recente formazione in cui la maggioranza dei musicisti è fra i 13 e i 17 anni (alcuni cresciuti al Guasto, altri che per la passione per la musica fanno centinaia di chilometri ogni mese).

Musiche di Purcell, Vivaldi, Charpentier,  Haendel, Bach, Beethoven, Borodin, Piazzolla, Jenkins, Beatles, Coldplay




Ringraziamo per il prezioso aiuto il Teatro Comunale e l'Associazione Culturale Oltre..., che ha ospitato presso "Camere d'Aria" le prove dell'orchestra:  è una splendida realtà che davvero cerca di creare "socialità, convivio e scambio" tramite la cultura e l'arte, e con la quale collaboriamo da anni per la parata Par Tòt. 

Vi consiglio un articolo uscito a fine luglio sull'"Officina polivalente Camere d'Aria", creata e gestita dall'associazione, comparso sul Corriere di Bologna:

https://www.pressreader.com/italy/corriere-di-bologna/20170730/281543700999792


Per conoscerli meglio e seguire le mille iniziative che curano:


https://www.facebook.com/ilbucobologna/
http://cameredaria.net/
https://www.facebook.com/Cam.d.Aria/
 

09/09/17

Riapre il giardino del Guasto - 11 settembre 2017

Il Quartiere Santo Stefano ha firmato in questi giorni il patto di collaborazione con la nostra associazione, che coprirà il periodo settembre-dicembre 2017.

Da lunedì 11 settembre il cancello del Giardino sarà aperto tutti i giorni della settimana:

ORARIOAperturaChiusura
Estivo (da aprile a ottobre)9:0020:00
Invernale9:0018:00

Grazie alla collaborazione con il Quartiere Santo Stefano e il contributo ottenuto dalle istituzioni cittadine (bando 2017 per le Libere Forme Associative), l'Associazione può ora garantire per le prossime settimane una programmazione di laboratori per bambini, performance, concerti, feste aperte a tutti.

L'area interna del giardino del Guasto ora non è più limitata dalle transenne che lo hanno avvilito gli anni scorsi. La scala in pregiato acciaio cor-ten, realizzata su progetto dell'architetto Marco Ferrari nel 1999 come secondo accesso, da via del guasto, al momento resta purtroppo chiusa sotto il peso di una sgraziata gabbia di tondini di acciaio che ne impedisce l'utilizzo come ingresso al giardino: per ora l'unico accesso è quindi presso la cancellata che si affaccia su Largo Respighi, dietro al Teatro Comunale.


La spiaggia del guasto è "A Altissima"

Ritorniamo dopo l'estate, o forse siamo rimasti qui; forse non avremo una perfetta a... abbronzatura, ma abbiamo ancora tempo per perderci in uno degli angoli più particolari del centro di Bologna. Quasi una terrazza, quasi un giardino, quasi un parco giochi, quasi una spiaggia quando portiamo con noi un po' di sabbia e qualche secchiello da riempire d'acqua.

Grandi rettili continuano anno dopo anno ad apparire fra i blocchi di cemento del giardino, anche se un po' scoloriti: un'altro presto se ne aggiungerà, plasmato e saldato dall'arte fantastica di due scultori di grande inventiva, Elena Fregni (www.elenafregni.it) e Simone Bellotti (facebook.com/il.martello.e.la.piuma/).

Forse questi animali si trovano bene nel silenzio, come i tanti ragazzi che scelgono il giardino per venirci a studiare quando fa bello. Grazie a questo silenzio nel giardino possono anche venire a suonare, senza bisogno dell'amplificazione, i ragazzi di Arcopolis (www.arcopolis.net), orchestra d'archi di recente formazione in cui la maggioranza dei musicisti è fra i 13 e i 17 anni (alcuni cresciuti al Guasto, altri che per la passione per la musica fanno centinaia di chilometri ogni mese).

Grazie a questo silenzio possiamo incontrare anche grandi personaggi del jazz bolognese, che si incontrano per salutare una notte di luna piena.

La partecipazione è gratuita.


11 e 13 settembre: Storie profumate dai fiori del signor Rù.
Laboratorio 0-12 per coltivare e annusare piccoli racconti. (dalle 17)

15 e 16 settembre: Saldati al Guasto.
Laboratorio 0-12 per assistere al lavoro degli scultori Elena Fregni e Simone Bellotti, che realizzano con ferro e scintille la scultura di un grande rettile. (dalle 17)

17 settembre: Concerto Arcopolis.
Concerto dell'orchestra giovanile d'archi "Arcopolis", con musiche di Purcell, Vivaldi, Charpentier, Haendel, Bach, Beethoven, Borodin, Piazzolla, Jenkins, Beatles, Coldplay

18, 20 e 22 settembre: Un gioiello nell' aiuola.
Laboratorio 0-12. A cura di Antonella, Delmira, Paolina . (dalle 17)

25, 27, 29 settembre: h2o al guasto.
Laboratorio 0-12 di acquerelli su cemento. A cura di Antonella, Delmira, Paolina . (dalle 17)

29 settembre: Guardiamoci negli gnocchi.
Festa di "paese" per augurarsi buona fortuna e condividere la cena, secondo una tradizione degli emigrati italiani in Argentina. (dalle 20)

2, 4, 5 ottobre: Alla ricerca del frutto perduto.
Laboratorio 0-12 con passeggiata e merenda tra la frutta ritrovata. A cura di Antonella, Delmira, Paolina . (dalle 17)

5 ottobre: Trio light Moon jazz.
Concerto sotto la luna con Guglielmo Pagnozzi (sax), Jimmy Villotti (chitarra), Mirco Scaccia (contrabbasso). (dalle 20)

8, 10, 12 ottobre: Storie cucite e raccontate.
Laboratorio 0-12 di storie sartoriali. A cura di Antonella, Delmira, Paolina. (dalle 17)

04/07/17

Quale giardino nel Guasto?

Il Giardino è nato a metà degli anni settanta del secolo scorso per volontà dell’amministrazione comunale. La progettazione dell’architetto Rino Filippini ha mirato a dar vita ad uno spazio in cui verde e cemento si mescolassero per permettere esplorazioni, piccole avventure, incontri con lunghi serpenti (di cemento), giochi d’acqua, con particolare attenzione a bambini e ragazzi.Divenuto rapidamente luogo degradato e impraticabile per la cittadinanza a seguito delle vicende del 1977, il Giardino è rinato alla fine degli anni novanta per impegno congiunto dell’Associazione Il Giardino del Guasto (formata nel 1998 da famiglie e cittadini del territorio), dell’amministrazione comunale e del Quartiere san Vitale.

Dall’anno 2000 come Associazione ci siamo impegnati nella tutela del giardino e nella progettazione e organizzazione di attività rivolte in primo luogo ai bambini e ai ragazzi, ma anche di iniziative aperte a tutta la cittadinanza, sempre in collaborazione con le istituzioni pubbliche e costruendo reti di azione comune con altre associazioni del territorio. Il Giardino è inoltre spazio privilegiato per lo studio e la socialità degli studenti universitari.

La scelta di lavorare nel giardino non ha mai significato la volontà di occuparsi solo di quello spazio, ma piuttosto quella di partire da uno spazio specifico per aprire collegamenti e coordinamenti con il resto del territorio, cercando di bilanciare questo bisogno di creare un ponte verso il mondo esterno con il bisogno di sorvegliare un'area così fragile, tentando di costruire dentro e attorno al giardino una nuova comunità.

Dal 2000 ad oggi:

- Abbiamo effettuato e promosso la manutenzione degli spazi, delle piante e degli arredi.

- Abbiamo promosso l'incontro tra persone e famiglie diverse per cultura, provenienza, genere, generazione.

- Abbiamo promosso il gioco libero tra i bambini e la costruzione di legami tra gli adulti.

- Abbiamo promosso legami con bambini e cittadini di altri quartieri, di altre città, di altre nazioni.

- Abbiamo pensato che il bello fosse diritto di tutti e abbiamo coltivato artisti ed esposizioni artistiche.

- Abbiamo cercato strategie non violente per tenere lontano chi abusava del giardino e tutti coloro che non rispettavano le regole.

- Abbiamo lottato per 17 anni per rimuovere escrementi e rifiuti di ogni tipo

- Abbiamo coinvolto attivamente i bambini nella fioritura del futuro.



Sosteniamo l’esperienza del Giardino del Guasto e dell’Associazione


Chiediamo con forza che:

- i lavori di puntellamento del muro su via Belle Arti siano completati in tempi brevi.

- siano rapidamente individuate e risolte le cause che determinano l’inagibilità e vengano effettuati i necessari lavori di manutenzione straordinaria (acqua, vasche, arredi…).

- venga riconosciuta all’Associazione il Giardino del Guasto la gestione degli spazi del giardino per attività di promozione sociale, culturale e ambientale.

- l’Amministrazione supporti la piena riattivazione delle attività dell’Associazione e il rafforzamento delle condizioni di sicurezza in collaborazione con le forze dell’ordine.


Ora il Giardino è chiuso e ha bisogno di manutenzione straordinaria.

Dobbiamo restarne fuori…speriamo per poco. Speriamo di poter tornare presto, in piena legittimità e con l’aiuto di istituzioni e cittadini che concordino con il principio che la sicurezza è in primo luogo costruzione di legami, costruzione di fiducia, promozione delle nuove generazioni.



Se condividi tutto ciò, sostieni l’Associazione il Giardino del Guasto per festeggiare insieme la prossima riapertura del giardino.


Scrivici il tuo sostegno e le tue idee alla mail: ilgiardinodelguasto@gmail.com

Seguici: associazionegiardinodelguasto.blogspot.it
Facebook: www.facebook.com/giardino.delguasto